MITI E LEGGENDE

Ciamoseira: la storica leggenda delle streghe

Ciamoseira Immagine foresta notturna

Ciamoseira è una località prediletta dagli uccelli e nella buona stagione vi nidificano i rondoni alpini, i passeri solitari, i luì, le lodole, i falchi, le aquile. Anticamente era anche abitato dai camosci, che gli hanno dato il nome. Ma l’importanza di questo monte non è dovuta solo al suo aspetto caratteristico, alla sua posizione geografica, alla sua costituzione geologica, alla sua fauna, alla sua flora, bensì al fatto che si presenta misterioso e leggendario. Ci troviamo nei pressi della valle del Lys, dove maestoso domina il monte Ciamoseira, tra i comuni Perloz e Lillianes.

le streghe del monte ciamoseira

sei streghe che danzano formando un cerchio

Una grande montagna che si presenta con una frattura ben evidente che le divide in due parti: proprio nella frattura sono cresciute rigogliose piante. Un monte che ha delle caratteristiche uniche, perché è coperto da un nero velo di mistero. Infatti, in passato, qui vi abitavano le streghe e, forse, ancora oggi dimorano tra i boschi di questa montagna. Diversi fuochi fatui vagano sui pendii, i quali sono ancora visibili, anche se in passato erano decisamente più frequenti.

La leggenda di Ciamoseira

La leggenda narra che una notte del 1877 gli abitanti della sponda sinistra del Lys, videro il monte Ciamoseira illuminato letteralmente a giorno. Tantissimi fuocherelli attraversavano i sentieri tra i boschi, in tutte le direzioni, e si udivano voci scherzose ma, allo stesso tempo, alquanto paurose. Lo spettacolo, che incantò la gente del posto, durò dalle 22.00 alle 2.00. La processione si diresse da una sponda all’altra del torrente Lys, fino a giungere nei pressi del territorio Biellese. La curiosità degli abitanti del luogo era davvero tanta, così il mattino seguente, un gruppo di coraggiosi si diresse nei boschi per capire se durante la notte fossero stati accesi dei fuochi per ingannare la gente. Ma, niente. Nessun carbone o altro fu rinvenuto. 

streghe- leggenda ciamoseira

il tempio della ninfa – leggenda streghe del monte ciamoseira

Quindi, erano davvero delle streghe? Ancora non si sa, ma il fenomeno fu ben visibile a tutta la popolazione. In passato, l’apparizione di questi particolari fuocherelli era ben più frequente, ma anche oggi c’è chi ammette di aver rivisto quella strana processione, che da una sponda, attraversando la montagna, si dirige all’altra sponda del torrente. Le streghe, forse, ancora dimorano in questi luoghi, nascoste tra fitta vegetazione della montagna.

Verità o solo leggenda?

Nessuno sa di cosa si sia effettivamente trattato, ma la leggenda è chiamata ancora oggi “Le streghe del Monte Ciamoseira”. Si crede che quelle manifestazioni luminose fossero proprio streghe, o le anime delle streghe che, uscite dal corpo, festeggiavano il sabba sulla montagna e fra le acque del Lys.
Ciò che è certo è che il luogo si diceva fosse frequentato proprio dalle streghe, e forse era abitato anche da entità sottili, spiriti della natura che si erano resi visibili agli occhi degli esseri umani per rivelare la loro esistenza, e per ricordare che il magico esiste, anche se spesso non vogliamo, o non possiamo, vederlo.

Annalisa Pedà

Autore: Annalisa Pedà

Sono Annalisa Pedà, classe 1990. Sono calabrese, ma vivo da alcuni anni ad Aosta. Ho studiato lingue straniere al liceo ed adesso lavoro per una multinazionale francese. Sono una grande salutista, pratico tanto sport e curo tanto la mia alimentazione . Amo viaggiare e andare alla scoperta di nuovi sapori, nuovi odori e nuovi stili di vita. Oltre alla passione per lo sport e per i viaggi, c’è anche la mia grande passione per la moda. Gestisco un blog personale da alcuni anni in cui parlo di queste mie passioni.
Scrivere mi rilassa e credo sia l’hobby migliore per accantonare la quotidianità.

Ciamoseira: la storica leggenda delle streghe ultima modifica: 2019-06-18T10:16:55+02:00 da Annalisa Pedà

Commenti

To Top