GLI AOSTANI RACCONTANO AOSTA

itAosta

CONSIGLI UTILI COSA FARE COSA VEDERE CULTURA

Documentari, grazie allo streaming c’è l’imbarazzo della scelta

Documentari da guardare

Le piattaforme di streaming ci vengono in aiuto, offrendoci contenuti degni di nota. Rai Play è tra queste. Tra sceneggiati, recenti e più vecchi, reality show e documentari c’è l’imbarazzo della scelta. Tra questi, ci sono alcuni documentari che vale la pena di recuperare. Perché non prendere, quindi, due piccioni con una fava? Abbiamo molte giornate da riempire, e questo potrebbe essere un ottimo modo in cui farlo. Magari coinvolgendo anche i nostri figli.

La voglia di conoscenza non si ferma e anche la noia aumenta. Come risolvere?

I mezzi attuali ci offrono tantissime opportunità. Abbiamo piattaforme streaming gratuite e a pagamento. Tutte offrono una ricca scelta anche in termini documentaristici, ma non tutti hanno la possibilità di accedere a quelle a pagamento. Rai Play, invece, è totalmente gratuita e vi lascia la totale libertà di scegliere se registrarvi oppure no. In ogni caso funziona e avrete la possibilità di godervi lo spettacolo che più vi interessa.

Io resto a casa

Sceneggiati, concerti, reality show e tantissimi documentari vi aspettano. Vi basterà scaricare l’applicazione dove più vi è comodo e iniziare a sfogliare il catalogo. Un catalogo davvero grande e pieno di materiale di qualità. Alle volte può essere difficile navigare in mezzo a tutte queste offerte, ma le tematiche vi verranno in aiuto. E in questo caso ce n’è una che è fatta apposta per chi vuole approfondire le proprie conoscenze e ripassare ciò che si faceva a scuola: “#lascuolanonsiferma”.

Documentari per tutti i gusti

La lista è lunga e cerca di accontentare i gusti e le esigenze di tutti. Del resto, ci sono tante cose di cui parlare e che meritano degli approfondimenti specifici e ben fatti. Tra queste c’è la poesia italiana del ‘900: questo documentario ci regala un vero e proprio percorso alla riscoperta di alcuni autori italiani di questo periodo. Alcuni di quelli trattati sono Pier Paolo Pasolini, Alda Merini, Eugenio Montale, Salvatore Quasimodo e Giuseppe Ungaretti.

Se siete amanti della storia non potete perdervi “Risorgimento: l’Italia chiamò!. L’unità nazionale è ciò che ci serve in questo periodo e potrebbe essere una buona occasione seguire questo excursus storico che parte dai programmi di approfondimento per arrivare agli sceneggiati e alle fiction Rai, attraverso cui rivivere i momenti salienti e i protagonisti del Risorgimento italiano.

Appassionati di arte, potrebbe fare al caso vostro il filone “In giro per musei”! Questa sottocategoria raccoglie le puntate in cui Alberto Angela ci porta a esplorare i musei più belli, italiani e stranieri. Roma, Napoli, San Pietro, Urbino, Vienna, Capodimonte, Madrid, San Pietroburgo… abbiamo anche, in questo modo, la possibilità di viaggiare in un momento in cui, invece, non possiamo. La scuola non si ferma e nemmeno noi: rimanendo a casa, possiamo comunque viaggiare navigando con il televisore e internet.

Documentari, grazie allo streaming c’è l’imbarazzo della scelta ultima modifica: 2020-04-14T09:19:51+02:00 da Stefania Filice
To Top