EVENTI

La Stagione Classica entra nel vivo al Cinéma Théatre de la Ville

Stagione Classica

Anche se cominciata da ormai un mese e mezzo, è doveroso fare menzione di una delle kermesse culturali più importanti della regione valdostana. Con la proiezione di eventi sensazionali al Cinéma Théatre de la Ville di Aosta fino ad Aprile, la Stagione Classica 2019-20 sta riscuotendo uno straordinario successo di pubblico e un grande consenso da parte della critica.

Il programma della Stagione Classica 2019-20 è cominciato il 20 ottobre

La Stagione Classica 2019-20 al Cinéma Théatre de la Ville di Aosta si è aperta con la proiezione de Una notte magica – tributo ai Tre Tenori. Si tratta del concerto del trio de Il Volo a piazza Santa Croce a Firenze . A dirigere l’orchestra, nientemeno che uno dei suddetti tenori, Placido Domingo.
L’evento seguente è stato la Raymonda di Alexandre Glazounov, messo in scena al Teatro Bolshoi di Mosca. L’opera narra essenzialmente una storia d’amore fra la protagonista e il principe Jean de Brienne, insidiata dal saraceno Aderaman.
Stessa location per Il Corsaro di Adolphe Adam, proiettato ad Aosta il 17 novembre. Alcune donne rapite da commercianti turchi vengono vendute come schiave a un Pascià. Il coraggioso Conrad, con ardore, riesce a liberarle dopo indicibili fatiche.

stagione classica - Orchestra
L’anno solare si chiuderà con la proiezione dell’esecuzione Nona sinfonia di Beethoven da parte della Wiener Philharmoniker diretta da Christian Thielemann al Musikverein di Vienna

Il prossimo evento in programma al Cinéma Théatre de la Ville è la proiezione della Tosca di Giacomo Puccini a La Scala di Milano. La famosissima storia racconta della travagliata relazione tra la soprano e il pittore Mario Cavadossi, osteggiata dal perfido barone Scarpia.
L’evento seguente (15 dicembre) riguarderà un altro famosissimo balletto messo in scena al Bolshoi di Mosca, Lo schiaccianoci di Pyotr Tchaikovsky.
Il 29 dicembre, tra Natale e Capodanno, gli spettatori potranno assistere all’esecuzione straordinaria della Nona sinfonia di Beethoven da parte della Wiener Philharmoniker diretta da Christian Thielemann al Musikverein di Vienna.

Gli eventi del 2020

Il nuovo anno della Stagione Classica di Aosta si apre il 26 gennaio con la proiezione della Giselle di Adolphe Adam, la storia di una contadina che, ingannata dal pretendente Hans, che mette in cattiva luce l’amato Albert, impazzisce e muore. Il malvagio antagonista, comunque, pagherà per sempre il suo inganno
Il 9 febbraio sarà la volta di una delle più famose opere nostrane, messa in scena al Gran Teatre del Liceu di Barcellona, Il Rigoletto di Giuseppe Verdi, storia di un buffone di corte che paga la maledizione di un padre che ha visto dissolvere l’onore dell’amata figliola. Ma, come molti sapranno, nelle opere del genio nostrano la verità svelata è spesso amara e frutto di un grande malinteso.

Stagione Classica - Romeo E Giulietta
Il 29 marzo è in programma la proiezione del Romeo e Giulietta di Prokofiev. Foto di Николай Оберемченко da Pixabay

Ancora il Bolshoi sarà protagonista nelle ultime tre serate della rassegna. La prima sarà la proiezione de Il lago dei cigni di Tchaïkovski, il 23 febbraio. A seguire, il 29 marzo, protagonisti del palco russo saranno i celeberrimi personaggi shakespeariani di Romeo e Giulietta e del loro amore intenso e, purtroppo, fatale, nell’interpretazione di Sergueï Prokofiev. A chiudere il 19 aprile, infine, sarà Jewels, tre divertissement senza una trama precisa, ma ciascuno evocatore di una speciale atmosfera, su musica di tre diversi compositori, Fauré, Stravinsky e Tchaïkovski. L’associazione, che nasce banalmente dal fatto che i tre portano il nome di pietre preziose rifinite, levigate e brillanti, è un’idea del coreografo George Balanchine. Tutti gli spettacoli ad Aosta, lo ripetiamo, saranno proiettati al Cinéma Théatre de la Ville.

Luigi Bove

Autore: Luigi Bove

Amante della scrittura, dell’arte, del calcio e della vita. Filosofo mancato, sportivo mancato, studioso..mai stato. Mi piace scoprire i vari aspetti del mondo, restando sempre legato alla mia città, Caserta.
La Stagione Classica entra nel vivo al Cinéma Théatre de la Ville ultima modifica: 2019-12-06T10:35:42+01:00 da Luigi Bove

Commenti

To Top