COSA FACCIAMO FESTE E SAGRE TRADIZIONI USI E COSTUMI

Desarpa, la tradizionale discesa delle mucche, danze e feste

Desarpa2

Tra i monti della Valle d’Aosta, un ruolo da protagonista è affidato alle mucche. Tra le tradizioni più diffuse nel territorio è molto sentita la desarpa, la discesa dei bovini dagli alpeggi. Per gli abitanti è motivo di festa e allegria e si organizza una giornata interamente dedicata all’evento, con danze e cibo da condividere con chiunque voglia partecipare. Contadini e allevatori sono lieti di accogliere anche i turisti in questa festa popolare di grande importanza per la cultura locale.

Desarpa, la discesa dagli alpeggi

Per consuetudine, ogni anno le mucche salgono sui monti nel mese di giugno e rimangono a pascolare in quelle zone fino alla fine di settembre. Proprio nel giorno di san Michele, il 29 settembre, è fissata la discesa a valle: in questa occasione si festeggia il loro ritorno in grande stile. La tradizione ha chiamato questo evento col termine desarpa, che indica proprio questa discesa dalle alpi. Il nome si oppone a inarpa, che invece vuole indicare la salita delle mandrie nei mesi caldi dell’anno.

Desarpa3

Eletto come giorno di festa popolare, tutti si riuniscono per salutare e acclamare con gioia il ritorno dei bovini, che rappresentano un punto di riferimento per la Valle d’Aosta e la produzione della fontina valdostana, specialità locale.

La mucca, protagonista della festa

Il giorno di san Michele è grande festa per Aosta e dintorni. Anche se spesso l’accezione è diversa da località a località, la desarpa si festeggia in tutta la regione montuosa. E le mucche rimangono il centro di tanta allegria! Come protagoniste dell’evento non possono che essere festeggiate come meritano, accolte a suon di campanacci e ornate come star. Fiori e nastrini adornano le corna, collari appariscenti pendono dal collo del bestiame e il pelo viene accuratamente spazzolato per sembrare lucido ed elegante. Le regine delle alpi scendono poi con una camminata fiera ed ordinata, rigorosamente in fila, tra gli applausi e le acclamazioni.

Desarpa

Non mancano di certo musica e danze, per accompagnare la tanto attesa discesa e per approfittare del clima festoso e trascorrere una giornata all’insegna del divertimento. Secondo la tradizione è presente anche la banda musicale e naturalmente tanto buon cibo per pranzare tutti insieme al termine della discesa delle mucche. In alcune zone gli abitanti ne approfittano per allestire anche fiere di paese, come a Cogne, dove la desarpa si chiama col nome di Dévéteya. L’appuntamento con la desarpa non è solo un modo per onorare le mucche, simbolo dell’agricoltura locale, ma anche un motivo di festa per valorizzare l’operato dei pastori che ha un ruolo predominante nell’economia di Aosta e dintorni. Ogni anno attira anche molti turisti, che non vogliono perdersi lo spettacolo tradizionale che si svolge all’inizio della stagione autunnale che qui, in Valle d’Aosta, è un tripudio di colori e scenari quasi surreali.

Cristina Fontanarosa

Autore: Cristina Fontanarosa

Laureata in materie umanistiche ha fatto della sua passione per la scrittura e il giornalismo un vero lavoro a cui si dedica a tempo pieno. Vive in Sicilia ma gira il mondo coi suoi pezzi che trattano di tutto e di tutti, con la voglia di scoprire sempre cose nuove e luoghi interessanti.
Desarpa, la tradizionale discesa delle mucche, danze e feste ultima modifica: 2018-12-05T09:49:52+01:00 da Cristina Fontanarosa

Commenti

To Top