EVENTI ITINERARI NATURA

Tor de Geants 2019: la corsa tra le impervie alture valdostane

Cropped Tor De Geants.jpg

Tor de Geants, la corsa tra le cime della Valle d’Aosta, è un appuntamento che ogni anno, nel mese di settembre, riunisce un gran numero di atleti pronti a mettersi in gioco. La competizione è considerata una delle più dure da portare a termine a causa del territorio impervio che si presenta nelle alture valdostane. Anche per il 2019 la partecipazione è stata massiccia. Scopriamo tutto sulle date dell’odierna competizione e facciamo un tuffo nel passato per conoscere tutti i dettagli del tor de Geants.

Tor de Geants: un decennio di trekking in Valle d’Aosta

Eccoci nuovamente pronti a seguire con passione l’ennesima edizione del Tor de Geants, o giro dei giganti. Si tratta dell’endurance trail più faticoso che si svolge nel territorio valdostano, ma che nonostante le evidenti difficoltà, ha sempre una gran numero di richieste. Ma in cosa consiste questo giro dei giganti? È un vero e proprio trekking sulle cime più alte della regione, come il Monte Bianco, il Monte Rosa, Il Cervino e il Gran Paradiso. Tra salite e discese, solo i più temerari riescono ad affrontare questi “giganti” senza tirarsi indietro.

Tor De Geantes la Partenza da Courmayeur
Il Tor de Geants è una corsa tra le cime valdostane di circa 330 km

I requisiti necessari per partecipare alla corsa sono la resistenza, l’allenamento e la determinazione per arrivare sino in fondo al percorso stabilito. Eppure ogni anno non partecipano solo professionisti, ma anche atleti alle prime armi pronti a sfidare le alture e le inevitabili difficoltà della gara. Che la si voglia considerare una sfida o un’avventura, il Tor de Geants è un trekking ad anello di circa 330 km, 24 mila metri di dislivello in 150 ore di tempo, che premia tutti i partecipanti, a patto che completino il percorso. A fare il tifo per gli intrepidi sportivi ci sono i valdostani, che seguono appassionatamente ogni attimo del giro.

Edizione 2019, in partenza da Courmayeur

La novità di quest’anno, che esalta il decennale del Tor de Geants, è l’introduzione del Tor de Glaciers, una gara ancora più dura che prevede 450 km e un dislivello di 32000 metri in 190 ore, con al massimo 100 atleti in gara. L’edizione 2019 ha preso il via venerdì 6 settembre da Courmayeur con grandi nomi nella rosa dei favoriti. Infatti, diversi atleti che hanno partecipato al giro dei giganti (e persino vinto!) nelle scorse edizioni hanno accettato con entusiasmo di far parte della gara anche quest’anno.

Giro Dei Giganti o tor de geants tra le cime valdostane
Ogni anno il giro dei giganti attira numerosi partecipanti

E a sfidare nuovamente i giganti montuosi valdostani è proprio il campione in carica che nel 2018 è arrivato per primo. Si tratta di Franco Collè che dovrà vedersela contro ossi duri quali gli “avversari” Oliviero Bosatelli, Peter Kienzl e Andrea Macchi tra gli italiani e Masahiro Ono, Javier Puit e Galen Reynolds tra gli stranieri. Ma la gara non è prettamente maschile e anche le donne dimostreranno tutto il loro coraggio. La competizione è iniziata, come da tradizione, con una scenografica sfilata che ha coinvolto tutti i partecipanti e ha presentato le diverse nazionalità in gara.

Cristina Fontanarosa

Autore: Cristina Fontanarosa

Laureata in materie umanistiche ha fatto della sua passione per la scrittura e il giornalismo un vero lavoro a cui si dedica a tempo pieno. Vive in Sicilia ma gira il mondo coi suoi pezzi che trattano di tutto e di tutti, con la voglia di scoprire sempre cose nuove e luoghi interessanti.
Tor de Geants 2019: la corsa tra le impervie alture valdostane ultima modifica: 2019-09-10T10:04:47+02:00 da Cristina Fontanarosa

Commenti

To Top