GLI AOSTANI RACCONTANO AOSTA

itAosta

COSA FARE TRADIZIONI

Carnavals de montagne: arriva il carnevale ad animare Aosta

Maschera di carnevale viola

Il Carnevale rappresenta il culmine del divertimento, in cui la sobrietà e la misura si fanno da parte per lasciare spazio alla libertà, alla sregolatezza. Ci si spoglia delle proprie vesti e della propria maschera per indossarne altre, si esce da se stessi per essere, per qualche giorno, qualcun altro. È una celebrazione religiosa: secondo il calendario liturgico comincia il giorno dell’Epifania e termina il mercoledì delle ceneri con l’ingresso nella Quaresima. Per la Chiesa si tratta di un momento di riflessione e riconciliazione con Dio. Ma le origini del carnevale vanno molto più indietro nel tempo, affondando nella cultura greca e romana. Per quest’ultimi, nel mese di febbraio si celebravano i saturnali: un periodo in cui si abbandonavano gli obblighi, si sovvertivano gli ordini e il caos prendeva il sopravvento. Terminava così un ciclo e ne iniziava un altro nel quale l’ordine e la serietà tornavano rinnovati e rigenerati.

Suonatori in costume medievale per il carnevale
Un suonatore in costume medievale al “Carnavals de montagne” del 2012
Autore: Patafisik – Licenza CC BY-SA 3.0

Il Carnevale, oggi, è inteso come momento di aggregazione e divertimento ed è celebrato in tutt’Italia e nel mondo. Nei comuni della Valle d’Aosta è molto sentito e le celebrazioni cominciano con largo anticipo: molti paesi della vallata seguono riti arcaici e propiziatori. Quello più famoso è, senza dubbio, la Coumba freida, nella valle del Gran San Bernardo. Ma anche il capoluogo ha la sua festa: Carnavals de montagne en Vallée d’Aoste. E si tiene questo weekend. Vi raccontiamo il programma.

Carnavals de montagne: il carnevale en Vallée d’Aoste 2020

Anche quest’anno arrivano i Carnavals de montagne nel capoluogo della Valle d’Aosta. Oltre 600 figuranti si apprestano a invadere le strade della città. Si comincia sabato 11 nel padiglione delle feste allestito in Piazza Mazzini. Alle 21 si dà il via al veglione in maschera insieme alla musica di Erik e i Poudzo Valdoten. Si preparano gli animi, così, per la grande sfilata di domenica. Si parte alle 14.30. Ci si allinea sempre in Piazza Mazzini e si parte, successivamente, da Piazza Garibaldi. Si percorrono tutte le vie del centro storico, per arrivare, infine, in piazza Chanoux. Carri allegorici, sbandieratori, bande musicali, rievocazioni di antiche tradizioni aostane, rivisitazioni storiche con costumi del passato. Oltre venti gruppi carnevaleschi provenienti da ogni parte della regione faranno confluire, dunque, i propri costumi e riti in questo evento pazzesco. Il tutto accompagnato da musica e balli e da tanto divertimento e spensieratezza.

Una manifestazione, questa, che ha il supporto del Comune e della Regione poiché considerata un importante contributo al mantenimento delle diverse tradizioni esistenti in Valle d’Aosta e al loro tramandamento. Oltre che rappresenta un forte stimolo per il turismo locale. Impossibile, dunque, perdersi la prima grande festa del Carnevale 2020. Pronti a indossare il vostro costume migliore e la vostra maschera più sensazionale?

Carnavals de montagne: arriva il carnevale ad animare Aosta ultima modifica: 2020-01-10T09:00:00+01:00 da Serena Villella

Commenti

To Top