GLI AOSTANI RACCONTANO AOSTA

itAosta

MITI E LEGGENDE STORIA

Cordelia, la città su cui i romani fondarono Aosta

Cordelia, Aosta dall'alto

Cordelia! Chissà in quanti conoscono questo nome, sanno a cosa si riferisca e che cosa abbia a che fare con Aosta. Miti e leggende sono a ogni angolo. Soprattutto per quanto riguarda il territorio italiano, così pregno di storia antica e popolare.

Cordelia Rovine Romane
Rovine romane. Foto di roberto_m

Non fa eccezione, infatti, Aosta. Augusta Praetoria Salassorum, la cui storia ha radici ancora più lontane dei romani che, però, sono quelli che hanno lasciato un segno più che incisivo in questo territorio.

Cordelia, fondata dal capostipite dei Salassi

I Salassi erano una popolazione di origine celtica. Abitavano le zone del Canavese e la valle della Dora Baltea. Una leggenda risalente al Settecento, sostenuta dallo scrittore e uomo politico valdostano Jean-Baptiste de Tillier, affermava che i Salassi discendevano da Ercole. Apparteneva ai Salassi anche Cordelio, figlio di Statulo, che discendeva dalla stirpe di Saturno. Si mise a capo della popolazione celtica, stanziandosi in Val d’Aosta. Leggenda vuole che fondò la città di Cordelia nel 1158 a.C.

Panorama di Aosta, la Cordelia dei tempi antichi
Aosta vista da Pila. Tinelot Wittermans [CC BY-SA]

Su di essa, i Romani avrebbero poi fondato la città di Aosta. Il condizionale è d’obbligo perché, purtroppo, non ci sono fonti a conferma di questa suggestiva leggenda. Mancano anche le prove archeologiche: il sito archeologico è antecedente alla costruzione della leggendaria città. Si suole comunque pensare e ipotizzare che la città poteva trovarsi, secondo de Tillier, dove ora sorge l’area megalitica di Saint-Martin-de-Corléans, nell’omonimo quartiere di Aosta.

Dai Salassi ai Romani

Come si arriva ad Augusta Praetoria Salassorum partendo da Cordelia? È avvenuta una romanizzazione nel corso della storia. Il primo scontro tra Salassi e Romani avvenne nel 143 a.C. Uno dei tanti, perché anno dopo anno, decennio dopo decennio, la penetrazione romana proseguì. Infatti, nel 100 a.C. il Senato Romano istituì la colonia latina di Eporedia, inserendo nel substrato celtico molti coloni romani. L’invio di Gaetano Antistio Vetere cambiò le sorti.

Teatro romano di Aosta
Teatro romano. Tenam2 [Public domain]

Aggredì il popolo celtico e occupò i passi con un astuto stratagemma, combattendo i discendenti di Ercole e di Saturno per anni. I Salassi furono così costretti ad arrendersi per mancanza di sale, che usavano in gran parte, e a ricevere tra loro una guarnigione romana. Con il ritorno a Roma di Gaetano Antistio Vetere, riuscirono a cacciare la guarnigione e si arroccarono sulle montagne. La situazione si ribaltò nuovamente con Marco Valerio Messalla Corvino, fino alla cessazione delle ultime resistenze nel 25 a.C. e con la fondazione di Augusta Praetoria, l’attuale Aosta, attraverso la concessione del diritto romano agli abitanti.

Foto in evidenza di Mirko Toller

Cordelia, la città su cui i romani fondarono Aosta ultima modifica: 2020-01-17T10:38:34+01:00 da Stefania Filice
To Top