PIAZZA

Piazza Chanoux ad Aosta: salotto in città

Piazza Chanoux Aosta

Può una piazza diventare importante come un salotto al centro della città? Se si parla di Piazza Chanoux ad Aosta è davvero possibile. Grande, spaziosa, storica e collegata alle vie centrali, la piazza valdostana è il palcoscenico naturale di diversi eventi durante l’anno, spettacoli, comizi e luogo di ritrovo per gli abitanti del posto e persino per i turisti. Scopriamo insieme la sua storia e il suo ruolo odierno in città.

Com’era un tempo Piazza Chanoux

In origine il suo nome era Piazza Carlo Alberto. L’area così come la vediamo oggi un tempo era ben diversa e lo spazio era interamente occupato da un grande monastero risalente al 1352. Fu Amedeo VI di Savoia a volere ad ogni costo l’edificazione del Monastero di San Francesco, che rimase in piedi fino alla prima metà del 1800, quando si decise la sua demolizione in favore della costruzione di un municipio. Da questo momento cominciò a prendere vita la piazza, che pian piano divenne il cuore cittadino e la sede di edifici storici importanti per l’interesse pubblico.

Piazza Chanoux Aosta, in passato

Panoramica di Piazza Chanoux quando era conosciuta col nome di Piazza Carlo Alberto

Anche il suo nome presto subì una modifica sostanziale: da Carlo Alberto divenne Emile Chanoux, in onore di un martire militante nella Resistenza in Valle d’Aosta. Il notaio e politico fu infatti torturato barbaramente dai nazifascisti per le sue idee e poi morì in carcere poco dopo. Una piazza intitolata al suo nome non fu l’unico riconoscimento avuto in seguito alla sua morte, ma ricevette dalla Repubblica Italiana anche la Croce d’argento al merito dell’esercito.

Piazza Chanoux oggi

Una passeggiata in centro e Piazza Chanoux appare in tutto il suo splendore, con la sua pavimentazione policroma e la sua maestosità. Oggi è la piazza principale della città e ospita gli edifici più caratteristici di Aosta. Su piazza Chanoux si affaccia il Palazzo del Municipio, costruzione che affascina per le sue forme neoclassiche e le sue antiche decorazioni. La bellezza del municipio non è solo esterna, perché al suo interno risaltano affreschi e intarsi che vale davvero la pena ammirare.

Piazza Chanoux Aosta, Municipio

Il Palazzo del Municipio su Piazza Chanoux

L’Hôtel de ville (o Municipio) si affianca all’Hôtel des États, famoso per aver ospitato l’Assemblea degli Stati Generali e l’assemblea sabauda nota col nome di Conseil de Commis nel 1500. La sua fama è grande anche oggi che è diventato il luogo dedicato alle mostre più importanti della città. Sulla piazza centrale esiste anche uno storico locale, il Caffè Nazionale, risalente all’Ottocento, situato proprio sotto i portici. La grande piazza è ideale per ospitare le manifestazioni organizzate durante l’anno e si illumina di luci colorate soprattutto nel periodo natalizio, con il suo grande abete di Natale, i mercatini e persino una pista di pattinaggio sul ghiaccio per i piccoli. Piazza Chanoux è un intreccio di storia e vita contemporanea e rappresenta il punto di partenza dei turisti alla scoperta di Aosta e dei suoi monumenti tipici, come l’arco di Augusto o la Porta praetoria.

Cristina Fontanarosa

Autore: Cristina Fontanarosa

Laureata in materie umanistiche ha fatto della sua passione per la scrittura e il giornalismo un vero lavoro a cui si dedica a tempo pieno. Vive in Sicilia ma gira il mondo coi suoi pezzi che trattano di tutto e di tutti, con la voglia di scoprire sempre cose nuove e luoghi interessanti.

Piazza Chanoux ad Aosta: salotto in città ultima modifica: 2019-01-28T10:51:16+00:00 da Cristina Fontanarosa

Commenti

To Top