GLI AOSTANI RACCONTANO AOSTA

itAosta

CICERONE CONSIGLI UTILI COSA FARE COSA VEDERE ITINERARI

Tour virtuale in giro per Aosta stando comodamente a casa

Vista Aosta

Siamo costretti a stare a casa da questa quarantena, ma nulla ci vieta di fare un bel tour virtuale di Aosta. Si sente la nostalgia di percorrere le strade cittadine, di sedersi al tavolino del bar per un aperitivo o ritrovarsi al bancone per un caffè. Manca anche il poter visitare i musei e i luoghi di interesse. Questo sarà solo uno stato temporaneo e possiamo approfittare per vedere la città sotto un altro punto di vista: quello virtuale.

Un tour virtuale tra i luoghi culturali

Svagarsi non toglie la possibilità di godersi un po’ di cultura. La Valle d’Aosta e Aosta ne sono piene e accontentano i gusti di tutti. Uno dei posti di interessi più famosi è il Forte di Bard. Bellissimo, imponente e pieno zeppo di mostre fotografiche: un luogo in cui si promuovono arte e storia. E se siete amanti della storia, non potete perdere il Criptoportico Forense. Un vero e proprio gioiellino dell’architettura romana. Così come di origine romana e paleocristiana sono l’Area Funeraria fuori Porta Decumana e il teatro più antico!

Area Funeraria di origine romana
Rovine romane ad Aosta

Possiamo viaggiare ancora più indietro nel tempo e lasciarci i romani alle spalle, arriviamo all’Area Megalitica rimanendo comodamente seduti sul divano o sul letto. L’Area Megalitica era un’area destinata al culto e ai riti funerari, che ci racconta la preistoria aostana. Nel mese di febbraio ha anche ospitato una meravigliosa mostra sui dinosauri, esposti a grandezza naturale.

Teatro e vita in piazza, quanto ci piacciono

La stagione teatrale di marzo prevedeva tantissimi interessanti appuntamenti. La Saison Culturelle ha sicuramente avuto una battuta di arresto, ma tornerà il tempo in cui si potrà tornare a godersi uno spettacolo teatrale dal vivo.

Tour Virtuale in Piazza Émile Chanoux
Piazza Émile Chanoux. Zairon / CC BY-SA

Così come le passeggiate tra le vie più amate e suggestive, o nella piazza principale, un vero e proprio salotto cittadino dove si affaccia il palazzo del municipio.

Torri, archi e porte che ti fanno sentire a “casa”

Una delle caratteristiche di Aosta è proprio la “romanità” della zona. La sua ricchezza di storia dell’antica Roma trasuda in ogni angolo cittadino. Per questo, anche solo vedere l’Arco di Augusto ti fa sentire a casa. Sono zone, monumenti, simboli che appartengono a ogni cittadino.

Il tour virtuale passa per l'Arco di Augusto
Arco di Augusto. Vinpao / CC BY-SA

Luoghi di ritrovo, di visita e motivi di orgoglio. Le meraviglie di Aosta risiedono anche in questo, nella Tour Fromage e nella Porta Praetoria, che, tra tutte le altre cose, rappresenta anche uno degli antichi accessi della città.

La bellezza delle chiese

La bellezza delle chiese aostane è innegabile. Non poterle vedere sovente destabilizza un po’, ma loro sono lì ad aspettare il ritorno di chiunque voglia ammirarle, aostani e non. Il Duomo di Aosta, dopotutto, è l’edificio più antico della città e sarebbe un peccato non farci una visita e ammirarlo in tutto il suo splendore. E la stessa cosa si può dire della Chiesa di Santo Stefano, il primo martire. Un edificio di origine quattrocentesca che sorge non lontano dal centro storico.

Il tour virtuale per gli appassionati dei musei!

Aosta è una città importante anche per quanto riguarda la presenza dei musei. Un vero e proprio tesoro archeologico è custodito nel Museo archeologico regionale della Valle d’Aosta. E non potrebbe essere altrimenti, visti i suoi possedimenti di reperti romani! Il patrimonio artistico, invece, è custodito e conservato nel Museo del Tesoro. Mentre per un’esperienza storica più “oscura”, c’è da visitare la Torre del Lebbroso, la cui storia è sicuramente affascinante.

Museo dedicato a Innocenzo Manzetti
Casa Manzetti. Patafisik / CC0

Per gli amanti della tecnologia sarà un piacere tornare o scoprire il Museo Manzetti, dedicato al vero inventore del telefono! Ebbene sì, il telefono è stato inventato da un aostano, lo ha anche riconosciuto Antonio Meucci. Nell’attesa, potete rispolverare la sua storia grazie al nostro tour virtuale.

Immagine in evidenza: Tiia Monto – Licenza: CC BY-SA 3.0

Tour virtuale in giro per Aosta stando comodamente a casa ultima modifica: 2020-03-27T10:40:29+01:00 da Stefania Filice
To Top