GLI AOSTANI RACCONTANO AOSTA

itAosta

CIBO CUCINA TIPICA CUCINA TRADIZIONALE

Zuppa primavera: semplice, gustosa e rustica

Zucchine per la zuppa primavera

La zuppa di primavera è un sapore valdostano tipico e, soprattutto, antico. Un piatto rustico, sano e colorato. I profumi e i colori della primavera si amalgamano per regalare una pietanza vegetariana saporita e sostanziosa. Servono solo ingredienti semplici e genuini per ritrovare i sapori di una volta.

Ingredienti semplici, sani e robusti per questa zuppa di primavera

La tradizione culinaria valdostana è fortemente legata al suo paesaggio. Caccia e pascolo sono retaggio antico, di quel periodo “antico” su cui si fondano le ricette tipiche. Molti piatti, infatti, prevedono selvaggina e formaggi. La zuppa valdostana ne è un esempio: niente carne, ma una bella dose di fontina. Questo formaggio D.O.P. è nato nel 1200 e si può tranquillamente dire che è il protagonista indiscusso delle tavole valdostane.

Fontina
Fontina D.O.P.

Altro ingrediente tipico per questo piatto è il pane nero, conosciuto anche come pane di segale. La segale, del resto, è un cereale molto diffuso in questa regione, che va a sopperire alla mancanza del frumento, presente invece nelle altre regioni italiane.

nella zuppa primavera ci vuole il riso integrale
Riso integrale

Quando si pensa ai prodotti tipici valdostani non viene di certo in mente il riso. Eppure in questa zuppa di primavera, il riso integrale è uno degli ingredienti. Come mai? Perché la presenza del riso in questa regione è localizzata nella zona di Cogne e la si deve all’origine piemontese dei suoi abitanti. Ecco svelato l’arcano!

Prepariamo insieme la zuppa

Vediamo insieme gli ingredienti necessari per quattro persone. Ci servono: 50 grammi di burro, una cipolla, sei fette di pane nero, 200 grammi di piselli, 200 grammi di zucchine, 200 grammi di fontina, 250 grammi di riso integrale, un po’ di passata di pomodoro, un litro di brodo vegetale o di carne, prezzemolo, basilico, sale e pepe a piacere. Tagliamo la cipolla finemente e poi facciamola soffriggere nel burro. Sul fondo di una padella capiente disponiamo le fette di pane di segale, facendo uno strato. Su di esso aggiungiamo i piselli, le zucchine a rondelle, la fontina a cubetti, il riso integrale e le restanti fette di pane nero.

Pane nero

Ora dobbiamo aggiungere la parte liquida della nostra zuppa primavera. Mettiamo la passata di pomodoro e bagniamo il tutto con il brodo che preferiamo. Mancano solo sale, pepe, prezzemolo e basilico, che aggiungiamo a piacere. Adesso non ci resta altro da fare che coprire la padella o pentola con un coperchio e facciamo cuocere a fuoco lento per circa quarantacinque minuti. Capiremo che la zuppa primavera sarà pronta da servire quando il riso sarà cotto al punto giusto.

Zuppa primavera: semplice, gustosa e rustica ultima modifica: 2020-03-31T09:16:39+02:00 da Stefania Filice
To Top