INTERVISTE

I Dethskullz: l’Horror Punk arriva ad Aosta

Cropped Foto.jpg

I Dethskullz, gruppo musicale emergente di Aosta, portano sul territorio un genere musicale innovativo, forse poco conosciuto, ovvero l’horror punk. Si tratta di un sottogenere del punk rock, nato all’inizio degli anni ottanta negli Stati Uniti dove il linguaggio e i temi si ispirano ai B-Movies di genere horror. L’horror punk viene accomunato al death rock, genere però più vicino al gothic rock e lontano dall’hardcore punk e dal metal.

Intervista ai Dethskullz

Conosciamo meglio i Dethskullz attraverso delle domande effettuate al leader della band, Charles A. Skull, nel corso di una mia intervista presso il loro studio di registrazione.

Come mai avete scelto il nome Dethskullz?

‘Il nostro primo nome è stato The Skullz. Dopo un anno ci siamo resi conto che non era il nome adatto a noi , quindi abbiamo cercato qualcosa di più immediato e che ci rispecchiasse di più. Abbiamo optato per questo slang, scritto in un inglese non esatto, che fosse più riconducibile a noi.’

Da quanto tempo suonate insieme?

‘Da ottobre 2017. Siamo una band relativamente molto giovane!’

dethskuls band horror punk
I quattro componenti dei Dethskullz: Selly Skull; Johnny Skullz; Charles A. Skullz e Joe Skull

Parlami dei vostri ruoli all’interno della band non solo dal punto di vista musicale ma anche organizzativo.

‘Musicalmente io sono sia il cantate che chitarra ritmica; Johnny Skull è il nostro chitarrista solista; Selly Skull è la nostra bassista; ed in fine Joe Skull che è il nostro batterista. Per quanto riguarda la parte non musicale io e Johnny ci occupiamo delle grafiche; Sally è la nostra PR, si occupa delle date; Joe invece si occupa dei nostri social. Dei brani tendenzialmente me ne occupo io.’

Com’è far parte di un gruppo? Le diverse personalità possono creare delle instabilità?

‘ Instabilità no! Essendo quattro personalità diverse a volte si possono avere idee differenti, però alla fine siamo come una famiglia quindi riusciamo a trovare subito un compromesso.’

Conosciamo meglio i Dethskullz

Descrivi ogni componente della band usando un solo aggettivo.

‘Selly è determinata. Se si pone un obiettivo fa di tutto per raggiungerlo. Johnny è eclettico, sa fare tutto e lo fa bene. Joe, invece, ‘quadrato’. Arriva dritto al punto! Io? Beh, l’ho anche detto prima… sono abbastanza pignolo!’

La scelta di esibirvi truccati?

‘E’ parte integrante della musica che facciamo. Oltre alla musica, forniamo uno show! Diamo un di più anche a livello visivo.’

live dethskullz
I Dethskullz durante un loro live presso il LegendClub di Milano

Come nascono le canzoni dei Dethzkullz?

‘I testi da qualsiasi cosa. Che siano storie, esperienze personali, film… tutti rivisti in chiave horror.’

Aosta, in quanto piccola realtà, vi ha mai creato dei limiti nella vostra realizzazione musicale?

‘Limiti, no! Anzi, il fatto che Aosta sia una città piccola è in realtà un punto di forza. Nessuno fa più questo genere! La nostra generazione è stata l’ultima con la voglia di crescere dentro un garage. Portiamo avanti la nostra passione! La cosa di cui Aosta è sprovvista sono i posti in cui potersi esibire. La voglia delle persone di trovarsi ai concerti, la voglia di ascoltare.’

L’approccio che la gente ha con l’horror punk nel 2019

‘ Ultimamente tramite social sto notando che parecchia gente lo sta riscoprendo. Spero che la nostra band riesca a far apprezzare ancora di più questo genere.’

Da poco tempo nella band è entrata a far parte una componente femminile. Come avete vissuto questa novità?

‘ E’ sempre stata una band solo ed esclusivamente maschile. Poi ci siamo detti, cambiamo un ingrediente, vediamo cosa succede! Le donne per certi versi hanno una marcia in più. Con il suo arrivo la nostra miscela è diventata ancora più esplosiva!’

Annalisa Pedà

Autore: Annalisa Pedà

Sono Annalisa Pedà, classe 1990. Sono calabrese, ma vivo da alcuni anni ad Aosta. Ho studiato lingue straniere al liceo ed adesso lavoro per una multinazionale francese. Sono una grande salutista, pratico tanto sport e curo tanto la mia alimentazione . Amo viaggiare e andare alla scoperta di nuovi sapori, nuovi odori e nuovi stili di vita. Oltre alla passione per lo sport e per i viaggi, c’è anche la mia grande passione per la moda. Gestisco un blog personale da alcuni anni in cui parlo di queste mie passioni. Scrivere mi rilassa e credo sia l’hobby migliore per accantonare la quotidianità.
I Dethskullz: l’Horror Punk arriva ad Aosta ultima modifica: 2019-08-02T09:00:42+01:00 da Annalisa Pedà

Commenti

To Top