GLI AOSTANI RACCONTANO AOSTA

itAosta

CHIESE EVENTI

Pasqua: si potrà seguire la messa comodamente a casa

Pasqua Ad Aosta

Per Pasqua non tutto è perduto! Il coronavirus ci obbliga a rimanere a casa e, perciò, rinunciare anche a celebrare la Pasqua come siamo soliti fare. La tecnologia, però, ci viene incontro. Grazie all’organizzazione del vescovo di Aosta e a chi si è reso disponibile, i fedeli potranno assistere alle varie messe rimanendo comodamente a casa. Un buon compromesso visto il periodo difficile che stiamo affrontando.

Le dirette radio e streaming salvano la Pasqua ai fedeli

Stiamo vivendo un periodo storico nuovo, in cui la nostra quotidianità è venuta a mancare. Questo comprende anche le festività. La Pasqua 2020 non sarà possibile celebrarla in compagnia di altre persone. Che si tratti della celebrazione delle varie cerimonie, benedizioni e messe, che si tratti dei vari pranzi e pic-nic immancabili di questo periodo.

Preghiere in casa

Per non farci sentire meno soli e per darci la possibilità di assistere comunque ai riti religiosi della Pasqua, il vescovo di Aosta si è attivato, organizzando qualcosa di davvero speciale per i propri fedeli. Sarà possibile, infatti, assistere alla messa di Pasqua grazie allo streaming sul web e alla diretta radio.
Nello specifico, vi basterà sintonizzarvi su Radio Proposta InBlu (FM 107.8) e in streaming sul web, nel caso non abbiate la radio. Alle ore 18 del Venerdì Santo sarà possibile seguire la Passione del Signore. Sabato 11, alle 21 sarà trasmessa la Veglia Pasquale e domenica, alle ore 10, la Santa Messa di Pasqua. Per chi, invece, volesse seguire le celebrazioni in televisione, Tv2000 trasmetterà tutte quelle celebrate da Papa Francesco.

Pasqua via radio

Siamo in un momento storico in cui la tecnologia è più che mai fondamentale

Molto spesso mal vista, la tecnologia, mai come in questo momento, arriva in aiuto di chi è costretto a casa in quarantena. Cioè di tutti noi. Che sia per tenersi in contatto con i nostri cari, o per aiutarci a svagare la mente, o per studiare e lavorare, è diventata uno strumento fondamentale per aiutarci ad affrontare questo periodo. È uno strumento a cui si stanno affidando anche preti e vescovi per far sentire la propria vicinanza ai fedeli.

Post quarantena

Questa apertura non riguarda soltanto le celebrazioni del periodo pasquale, ma anche le messe domenicali ed è molto probabile pensare ad un nuovo futuro, vista l’incertezza di questa quarantena e di ciò che sarà una volta terminata. Dovremo adottare delle misure di sicurezza nella gestione dei rapporti al di fuori delle mura domestiche, per non rischiare nuovi contagi, e non è scontato che la lenta ripresa riguardi anche le funzioni religiose.

Pasqua: si potrà seguire la messa comodamente a casa ultima modifica: 2020-04-10T09:58:35+02:00 da Stefania Filice
To Top